FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te, scegli la struttura adatta e partecipi ... con le tue opinioni"
Nuova Ricerca

Dott. Stefano Gandini Scienze delle attività motorie adattate e preventive, massoterapista - Team Autori

Stefano Gandini, laureato in scienze motorie con magistrale in, scienze delle attività motorie adattate e preventive, massoterapista e laureando in osteopata svolgo la mia professione presso il mio studio a ponte san marco e a Rezzato presso la palestra New Next Gym con la quale collaboro.


Durante le mie visite si valutano in prima seduta vari aspetti del paziente partendo da un anamnesi verbale incentrata sul tipo di dolore e sulle modalità d’insorgenza, vengono quindi visualizzate le eventuali radiografie eseguite.


Successivamente si passa ad una attenta valutazione posturale finalizzata a descrivere la posizione di ogni segmento scheletrico che compone le grosse articolazioni, per ogni osso vengono indicati tre parametri (rotazione, tilt.shift) in riferimento ad altre strutture o ad assi. Grazie all’analisi scheletrica spaziale è possibile risalire, attraverso le linee di trazione muscolare, agli elementi muscolo-legamento si retratti e stabilire una lista di tessuti molli da trattare.


Oltre a questo prendo in carico anche problematiche cranio-posturali ( malocclusione, deglutizione atipica, problemi di oculomotricità ) in associazione con altri specialisti, a tale fine, in fase diagnostica viene utilizzata una pedana stabilometrica capace di rilevare le oscillazioni in posizione ortostatica e valutarne i cambiamenti in funzione del recettore cranico stimolato.


Per quanto riguarda l’apparato locomotore utilizzo per la valutazione statica un podoscopio (strumento attraverso il quale è possibile valutare l’appoggio statico del piede) mentre per la valutazione di corsa e camminata un tapisrulant associato alla realizzazione di un video, attraverso questo è possibile, con programmi specifici, valutare vari aspetti del gesto motorio tra cui:




  • l’efficacia della propulsione

  • la corretta successione di movimenti articolari

  • l’eventuale ipomobilità delle articolazioni dell’arto inferiore

  • le differenze di mobilità tra i due arti

  • i comportamenti deleteri per le strutture muscolo-articolari


Una volta stabilito il piano di trattamento si passa alla manipolazione sia miofasciale che diretta alle articolazioni, alla fine della seduta vengono assegnati degli esercizi da svolgere finalizzati a ottimizzare gli interventi manuali somministrati.


L’obiettivo del trattamento e stimolare le capacità adattative del corpo agendo non solo sul sintomo o sulla problematica diagnosticata ma trattando nella globalità il paziente intervenendo su quegli aspetti che hanno causato la patologia.


Fitadvisor Team Autori: Dott.Stefano Gandini


Mail: gandini.postura@gmail.com


Dott. Stefano GandiniDott. Stefano Gandini


Tel: +39 3341174824






Ha scritto per noi:

overuse_copOveruse corsa - Training
Scritto da : Fitadvisor

Potrebbe interessarti anche :

Fitadvisor Team Autori Team autori Fitadvisor scienze motorie scienze della nutrizione massoterapia scienze preventive