FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te, scegli la struttura adatta e partecipi ... con le tue opinioni"
Nuova Ricerca

Indice glicemico degli alimenti - Salute

Indice glicemico degli alimenti - Salute

Indice glicemico degli alimenti è un indicatore fondamentale nell'alimentazione dello sportivo e nella dieta di tutti i giorni da non sottovalutare.


INDICE GLICEMICO CHE COS'È E A CHE COSA SERVE?


L'indice glicemico è un valore numerico che ci informa sulla capacità di un certo alimento di provocare un incremento del tasso di zuccheri nel nostro sangue (glicemia). Tale indice è individuato con un numero che rappresenta la misura percentuale dell'aumento di glicemia causato da quell'alimento, rispetto all'incremento che sarebbe provocato da un'analoga quantità di glucosio.


Ad esempio, l'anguria ha un indice pari a circa 76: questo significa che 100 grammi di anguria fanno alzare il tasso di glucosio nel sangue in una misura pari al 76% dell'aumento di glicemia che verrebbe causato dall'assunzione di 100 grammi di glucosio. In linea di massima, gli alimenti vengono suddivisi tra cibi con un indice alto, medio o basso. Come dovremmo comportarci, di fronte ad un cibo che presenti un elevato indice glicemico? Scopriamolo insieme.


 

INDICE GLICEMICO E DIETA: COME REGOLARSI?


Indice glicemico alimentazione sportivo

Dovremmo escludere categoricamente dalla nostra dieta i cibi con un indice molto alto? La risposta è no, perché è sufficiente prestare la giusta attenzione alla quantità di cibo che si assume. Il dato più importante, in questo caso, è il carico glicemico, cioè l'indice di un cibo moltiplicato per la quantità che se ne assume, espressa in grammi. Ad esempio, un piatto apparentemente delicato e "innocuo" come il purè di patate ha un indice molto elevato, pari a circa 87.


Per non rinunciare a questo gustoso contorno, basterà, in linea di massima, mangiarne una porzione più ridotta, che presenti un moderato carico glicemico. Questo indice, pertanto, individua un valore assoluto, la cui pericolosità per la nostra dieta dipende soprattutto dalla quantità che assumiamo di quel particolare alimento. Ovviamente, se ci piace fare sport e ci troviamo nell'immediata prossimità di un allenamento o di una gara importante, la scelta più saggia è quella di escludere dall'alimentazione quei cibi che presentano un indice piuttosto elevato, e preferire quelli con un indice medio o basso. In questo modo assicureremo la presenza, all'interno del nostro organismo, di adeguate riserve di glicogeno, per far fronte agli sforzi che andremo a compiere.


Dopo la gara, però, per rifocillarci a dovere, i cibi con un indice molto elevato andranno benissimo, e così anche durante la competizione. Molto spesso, ad esempio, i ciclisti, e in genere tutti quelli che praticano attività di fondo, assumono in piena gara delle barrette energetiche che contengono maltodestrine. Pensate, adesso, che il valore glicemico delle maltodestrine è di circa 100, esattamente come il glucosio!




BiotechUSA banner




L'INDICE NELL'ALIMENTAZIONE DI TUTTI I GIORNI


Indice glicemico alimenti di tutti giorni

Occorre sottolineare, com'è ovvio, che i consigli in ordine alla quantità che si può assumere di cibi ad alto valore glicemico, dipendono anche dalle condizioni di forma e di salute del soggetto. Finora abbiamo considerato il caso di un atleta o, comunque, di un soggetto che fa molto sport. All'altra estremità troviamo i soggetti affetti da diabete, che, come noto, devono moderare il più possibile l'assunzione di zuccheri. Anche chi è semplicemente attento alla linea, però, deve tenere nella dovuta considerazione questo indice.


COSA PROVOCA L'AUMENTO DI ZUCCHERI NEL SANGUE?


L'aumento di zuccheri nel sangue provocato dagli alimenti con un indice elevato, infatti, provoca un rilascio notevole di insulina. Questa circostanza, come noto, può contribuire all'ingrassamento e al persistere della sensazione di fame. Per mettere a punto una propria dieta personale, è opportuno tenere presente una tabella che riassuma gli indici glicemici dei vari alimenti: in questo modo, sapremo di avere via libera con frutta come fragole, fichi, mele, pere e arance; di dover osservare la giusta moderazione con la pasta; di dover fare attenzione ai gelati e... di doverci andar piano con le patate, fritte o bollite che siano!



Articoli correlati:

I 5 frutti che non possono mancare nella nostra alimentazioneI 5 frutti che non possono mancare nella nostra alimentazione

Bacche di gojiBacche di Goji: il frutto tanto amato dagli sportivi

Scritto da : Stefano

Potrebbe interessarti anche :

Salute e Benessere benessere fisico Alimentazione dieta mediterranea indice glicemico glicemia