FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te, scegli la struttura adatta e partecipi ... con le tue opinioni"
Nuova Ricerca

Internazionali femminili di Brescia giunge alla 12° Edizione - Evento Sportivo

Internazionali femminili di Brescia giunge alla 12° Edizione - Evento Sportivo

Internazionali femminili di Brescia, in programma dal 3 al 9 giugno. In un periodo storico nel quale i tornei internazionali di tennis faticano a costruirsi una tradizione longeva, il Tennis Forza e Costanza 1911 va controcorrente e rilancia un’altra volta, con l’edizione numero 12 degli Internazionali femminili di Brescia.


Un torneo nato nel 2008 come Itf da 10 mila dollari di montepremi, e poi cresciuto passo dopo passo, fino a mettere sul piatto la bellezza di 60 mila dollari di montepremi e guadagnarsi un posto di lusso nel calendario internazionale. I meriti del successo sono di una data ambita, di una location invidiabile offerta dai campi del Castello, ma anche e soprattutto dell’impegno instancabile degli organizzatori, che hanno regalato a Brescia un gioiello capace di portare in città tante giocatrici di spessore.


La conferma è in una entry list che migliora stagione dopo stagione, e al momento ha il cut-off al numero 164 Wta della cinese Xiyu Wang. Significa che tutte le altre giocatrici già certe di un posto nel tabellone principale degli Internazionali possono vantare una classifica migliore, a partire dal numero 101 della serba Ivana Jorovic, attuale leader fra le giocatrici che hanno inserito l’appuntamento bresciano nel proprio calendario.


internazionali femminili tennis brescia


L’elenco definitivo delle iscritte è ancora in standby:


L’elenco definitivo delle iscritte è ancora in standby, perché alle giocatrici resta qualche ora per confermare la partecipazione, ma le premesse vanno tutte nella direzione di un’altra edizione da ricordare, come quella conquistata nel 2018 dall’ex Top 15 Kaia Kanepi.


Quel che è certo è che a Brescia ci sarà una fitta schiera di giocatrici azzurre, guidate dalla n.2 d’Italia (e 156 Wta) Martina Trevisan, finalista in Castello dodici mesi fa. In un momento in cui - dopo un decennio di traino al femminile - nel tennis italiano stanno brillando gli uomini, gli appuntamenti come Brescia possono diventare importantissimi per le azzurre, e aiutarle a raccogliere punti preziosi.


Ti piacerebbe praticare Tennis? Cerca su Fitadvisor.it


Nel main draw anche Giulia Gatto-Monticone e Martina Di Giuseppe:


Già sicure di un posto nel main draw anche Giulia Gatto-Monticone e Martina Di Giuseppe, alle quali si aggiungeranno sicuramente altre italiane tramite le wild card. Senza dimenticare le qualificazioni, che da quest’anno (da regolamento Itf) si giocano fra lunedì e martedì: in gara 24 giocatrici, a caccia di sei posti. Da martedì a domenica, invece, il tabellone principale, concentrato in sei giorni. Vuol dire una giornata in meno rispetto al passato, il che si traduce - ed è una buona notizia - in un programma quotidiano ancora più ricco.


Così come ricco sarà, da tradizione, il calendario degli eventi collaterali, un’altra delle “chicche” del torneo, pronto ad accogliere il pubblico in un villaggio ospitalità diventato un must. Fra le tante novità anche uno stand di Fondazione Poliambulanza, col personale medico a disposizione per varie prestazioni sanitarie gratuite e per alcune consulenze.


La prevenzione è un aspetto sempre più importante dell’assistenza sanitaria:


“La prevenzione è un aspetto sempre più importante dell’assistenza sanitaria - sottolinea Alessandro Triboldi, Direttore Generale di Fondazione Poliambulanza -, e oltre che da adeguati stili di vita passa da semplici controlli, che possono intercettare molte malattie in stato precoce. Il contesto sportivo, in particolare una piacevole tradizione bresciana come gli Internazionali femminili, ci sembra il migliore per sensibilizzare la cittadinanza sul tema, e ribadire l’importanza della salvaguardia della propria salute”. L’ingresso ai campi del Forza e Costanza sarà libero per l’intera durata del torneo, finali comprese. Informazioni sulla pagina Facebook “ITF - Internazionali di Tennis Femminili”.


Ti piacerebbe praticare Tennis? Cerca su Fitadvisor.it


Gli internazionali di Brescia portano fortuna Kanepi, Knapp e le altre: che nomi nell’albo d’oro:


La campionessa dell’edizione 2018 Kaia Kanepi ne ha aumentato ancor di più il prestigio, visto che è stata fra le prime 15 del mondo e poco dopo il trionfo in Castello è andata a battere la (allora) n.1 Wta Simona Halep sul Centrale dello Us Open, ma l’albo d’oro degli Internazionali femminili di Brescia è da sempre ricco di nomi importanti. In undici edizioni vi hanno trovato spazio tenniste di nove nazionalità diverse, alcune in rampa di lancio per un futuro di successo e altre con alle spalle un passato di spessore, proprio come l’estone Kanepi, arrivata a Brescia con quattro titoli Wta – e ben sei quarti di finale Slam – in bella mostra nel palmarés, e oggi stabilmente fra le prime 100 della classifica, malgrado un fisico di cristallo la obblighi a selezionare i tornei col contagocce.


internazionali femminili tennis brescia


Albo d'oro:


2008 - Lisa Sabino (Sui) b. Patricia Mayr (Aut)
2009 - Irina Buryachok (Ukr) b. Giulia Remondina (Ita)
2010 - Naomi Cavaday (Gbr) b. Andrea Hlavackova (Cze)
2011 - Irina Buryachok (Ukr) b. Giulia Gatto Monticone (Ita)
2012 - Anna Karolina Schmiedlova (Svk) b. Beatriz Garcia Vidagany (Esp)
2013 - Viktorija Golubic (Sui) b. Anastasia Grymalska (Ita)
2014 - Aliaksandra Sasnovich (Blr) b. Renata Voracova (Cze)
2015 - Stephanie Vogt (Lie) b. Andrea Gamiz (Ven)
2016 - Karin Knapp (Ita) b. Jesika Maleckova (Cze)
2017 - Polona Hercog (Slo) b. Ganna Poznikhirenko (Ukr)
2018 - Kaia Kanepi (Est) b. Martina Trevisan (Ita)

In questa 12° Edizione le protagoniste da tenere d'0cchio sono:


IVANA JOROVIC (SRB - 101 WTA):

Da under 18 la tennista di Cacak è stata numero 1 del mondo, sfiorando il titolo al Roland Garros, mentre fra le professioniste non ha ancora avuto altrettanto successo. Ma è ugualmente una giocatrice di spessore, capace di arrivare al n.96 del ranking, di conquistare ben tredici titoli a livello Itf e anche di vincere un paio di incontri (entrambi quest’anno) nel circuito maggiore. Il suo ultimo titolo risale al mese di marzo, quando in Giappone ha conquistato l’Itf da 25 mila dollari di Osaka.


OLGA DANILOVIC (SRB - 126 WTA):

I geni di papà, il mitico cestista Predrag “Sasha” Danilović, le hanno donato 183 centimetri, mentre al resto ci ha pensato un talento fuori dal comune, capace di portarla fra le prime 100 del mondo quando ancora potrebbe competere a livello juniores. Merito soprattutto del titolo conquistato lo scorso luglio al Wta International di Mosca: ripescata come lucky loser dopo la sconfitta nelle qualificazioni, ha finito per regalarsi un trionfo incredibile. Il suo 2019, invece, non è ancora decollato, ma a soli 18 anni ha tutto il tempo che vuole.


ARANTXA RUS (NED - 129 WTA):

Nell’edizione 2014 degli Internazionali di Brescia arrivò vicinissima a un posto in finale, e cinque stagioni più tardi la 28enne olandese di Delft è pronta a tornare in città con l’obiettivo di fare ancora meglio, grazie a un bel tennis mancino che funziona a meraviglia sulla terra battuta. Lo dice un palmarès che conta di ben sedici titoli internazionali a livello Itf, gli ultimi due (consecutivi) ad aprile e in Italia, in due tornei da 25 mila dollari di montepremi a Santa Margherita di Pula (Cagliari).


KAJA JUVAN (SLO - 132 WTA):

Classe 2000, nel 2018 ha vinto due medaglie d’oro (singolare e doppio) ai Giochi Olimpici giovanili, ma è stata solamente una parentesi, visto che il tennis juniores l’ha abbandonato da un pezzo, con un best ranking da n.5 al mondo. Fra le grandi, invece, la giovane di Lubiana sente sempre più profumo di Top 100, con l’Italia come portafortuna. Infatti, dei suoi sette titoli Itf gli ultimi tre sono arrivati proprio nel Belpaese, il più recente ad aprile in Sardegna. Un motivo più che sufficiente per considerarla fra le grandi favorite.


ELENA RYBAKINA (KAZ - 138 WTA):

Nell’entry list della passata edizione risultava di nazionalità russa, ora è passata a difendere la bandiera del Kazakhstan, ma è sempre lei: la 19enne ex n.3 della classifica mondiale under 18, campionessa nel 2017 al prestigioso Trofeo Bonfiglio di Milano, considerato il quinto Slam juniores. L’altra differenza col 2018 è che allora arrivò a Brescia da numero 220 del mondo, mentre dodici mesi dopo è sempre più vicina alla Top 100, grazie a tre titoli nel circuito Itf e anche alle prime vittorie nel circuito maggiore Wta.


ROMINA OPRANDI (SUI - 139 WTA):

I sostenitori del suo tennis di talento hanno perso il conto degli infortuni e delle operazioni affrontate in una carriera davvero sfortunata, ma a 33 anni la tennista italo- svizzera ha ancora voglia di provarci. In gara grazie al ranking protetto, l’ex numero 32 del mondo ha scelto Brescia per ripartire ancora una volta, e provare a scrivere una nuova pagina di una carriera che l’ha vista cogliere la bellezza di 26 titoli Itf, disputare una finale Wta (nel 2014 a Marrakech), giocare una ventina di Slam e battere tante avversarie di spessore.


MARTINA TREVISAN (ITA - 156 WTA):

Dodici mesi fa dovette inchinarsi in finale alla potenza del tennis di Kaia Kanepi, ma la toscana dal tennis mancino è pronta a riprovarci. Lo farà da numero 156 del mondo, in una stagione che l’ha vista dare assoluta priorità al circuito maggiore, e anche cogliere a Charleston (Stati Uniti) la sua prima vittoria Wta. Segno che il livello del suo tennis è sempre più vicino a quello delle prime 100, alle quali si sta lentamente avvicinando ormai da un paio d’anni. Che Brescia possa aiutarla a trovare la spinta decisiva?


Ti piacerebbe praticare Tennis? Cerca su Fitadvisor.it




BiotechUSA banner




Articoli correlati:

5 utili esercizi per l'allenamento nel tennis5 utili esercizi per l'allenamento nel tennis

Corso di TennisCorso di Tennis? Sport universale
Scritto da : Fitadvisor

Potrebbe interessarti anche :

Rubrica Eventi Sportivi sport tennis Fitadvisor brescia Internazionali femminili di Brescia Internazionali femminili tennis