Intervista Luca Marini - Sky Racing Team VR46

Intervista Luca Marini - Sky Racing Team VR46

Intervista a Luca Marini pilota del team Sky Racing Team VR46… è ora di lasciare la “pista” a Luca.


1) Chi è Luca Marini?


Ci vorrebbe molto tempo per spiegarmi perché sono molto complicato. Sono un ragazzo di 23 anni, simpatico a volte, se mi si conosce bene, molto timido all’inizio, però poi riesco ad aprimi molto delle persone di cui mi fido. Sono un pilota di moto, mi piacciono tanto anche tutti gli altri sport, sempre stato appassionato di calcio, mi piace anche il basket, tennis, guardo tutto quello che fanno su Sky, anche il curling quando ci sono gli sport invernali, perché sono un amante dello sport a 360° gradi.


Sono un amante della mia terra dell’Italia, anche se ci sono un sacco di problemi, però lo trovo un posto magnifico, dove mi ci trovo benissimo. Ho una splendida fidanzata con la quale convivo, ho due cani che sono due barboncini Toy con la quale mi ci trovo veramente bene e non l’avrei mai detto, pensavo fosse un cane da ragazza, invece sono incredibili.


Sull'andare in moto sono molto meticoloso, preciso e cerco di organizzare tutto al 100%, in modo di avere più informazioni possibili e di avere tutte le cose sotto controllo, almeno per quelle che sono in grado di avere sotto controllo. Alla fine per conoscere bene Luca Marini bisogna trascorrerci un po' di tempo insieme, perché al primo impatto potrei sembrare antipatico, poco espansivo, se poi alla base c'è un rapporto di fiducia escono fuori altre mie caratteristiche.


Luca Marini 1


2)Quali sono i tuoi hobby?


Mi piacciono i videogames, gioco molto alla Playstation, ultimamente leggo, specialmente nei tempi morti, quando viaggio in aereo, prendo il sole e in vacanza.


3)Come stai vivendo questo momento in pista con il team?


Questa stagione è iniziata veramente benissimo e quando vengo alle gare sono molto felice, rilassato perché per me è come entrare in mondo diverso dalla normalità, dove c'é un clima bello e piacevole. Con il nuovo capo tecnico e telemetrista mi sono trovato subito bene e anche con i miei due meccanici ho bel rapporto e ci vediamo anche a casa in VR o in giro perché abitiamo tutti molto vicino. A livello tecnico facciamo paura, quindi non ci sono lati negativi.


Luca Marini 2


4)Con il team hai raggiunto la prima vittoria nel Grand Premio di Malesia, l’anno scorso una doppietta in Thailandia e Giappone e quest’anno sei testa la mondiale sempre con lo Sky Racing team vr46. Quanto è stato importante il lavoro che hai fatto nei tre anni con il team per raggiungere questi risultati?


Molto importante il lavoro che ho fatto in questo team, penso che però sia dovuto più ad una mia crescita personale e ovvio che la squadra e il team mi hanno aiutato in questo, ma devo fare qualche passo in avanti anche io e crescere come persona. Adesso mi sento molto meglio e quello di cui sono contento che alla fine di ogni stagione, sento di avere imparato qualcosa di nuovo e di avere capito molte altre cose che mi serviranno per il futuro e quindi spero di sentirmi così ogni anno e alla fine di ogni stagione per tanti anni, perché significa che ancora sto crescendo e sto imparando nuove cose.


Luca Marini 3


Luca Marini 6


5)L’anno scorso sei stato sul podio al Mugello, classificandoti al secondo posto. E’ stato un podio come gli altri o è stato qualcosa di diverso?


No è veramente speciale, battuto sono dalla mia prima vittoria qual al Grand Premio di Misano, perché mi piace molto l’Italia e sono molto legato e ho sempre una motivazione in più quando ci sono le gare, il Mugello ancora di più anche perché è una pista magica, veramente incredibile e non può non piacere a un amante del Motorsport. Quando giri sul tracciato anche con qualsiasi moto ti trasmette delle emozioni incredibili e quindi ottenere quel secondo posto è stato davvero magico, ma una vittoria è sempre una vittoria. Prima se la giocava con il secondo posto del Mugello, la prima vittoria in Malesia o con le altre vittorie, adesso invece che ho vinto domenica scorsa a Misano con una bella gara tra l’altro, penso che sia passato al secondo posto anche in questa classifica. Quindi spero di tornare al Mugello per provare a vincere.


6)La settimana scorsa tre italiani sul podio a Misano, quindi che effetto ti ha fatto?


Bell’effetto! Anche a Jerez eravamo tre italiani sul podio, anche se avevo fatto secondo, ma sono un tifoso degli italiani, anche se sono contro di me, se non posso vincere io preferisco che vinca un altro italiano, piuttosto che un pilota di un’altra nazionalità, penso che faccia molto bene al nostro sport e a tutto ciò che può aiutare i giovani e i ragazzini che vogliono entrare in questo mondo, ai bambini italiani che vogliono diventare dei piloti veri e vorrei cercare di essere un esempio per loro e spero che anche gli altri piloti italiani la pensino così perché secondo me possiamo fare un bel lavoro e siamo tutti molto forti e poi è bello condividere il podio con piloti con cui sono cresciuto insieme, sin dalle minimoto e abbiamo condiviso anche dei podi in minimoto e ritrovarsi al mondiale di Moto2, penso sia una cosa incredibile, veramente bello.


Luca Marini 4


Luca Marini 5


7)Raccontaci una giornata tipo con l’Academy?


Dipende tantissimo. Ci sono diversi tipo di giornata, la più classica è quando ci andiamo allenare in palestra e ci alleniamo tutti insieme, trovandoci allo stesso orario. Ognuno svolge la mattinata a proprio piacimento e poi al pomeriggio ci troviamo allo stesso orario in palestra per allenarci. Durante gli allenamenti, parliamo soprattutto di moto, ma anche dei nostri interessi che abbiamo in comune, magari a qualcuno piace di più l’Nba e si parla di come é andata, visto che adesso ci sono i Play-off, le finali di Conference, si parla anche di videogames, perché adesso con Call of Duty ci siamo andato un po' sotto, quindi anche questo è un argomento molto trattato durante le nostre sessioni di palestra, ma principalmente parliamo di moto e di come è andato il weekend. Cerchiamo sempre di darci una mano l’un l’altro e di capire che consigli dare e darci a vicenda, piloti con più esperienza cercano di dare consigli ad altri piloti con meno esperienza. Tra noi piloti ci facciamo domande molte tecniche, ma è bello perché cerchiamo di aiutarci a vicenda, in modo da essere nei weekend successivi più competitivi


8)Il tuo sogno nel cassetto?


Lo lasci nel cassetto, ne ho tanti e non ne ho solo uno in particolare, non ce né uno che batte gli altri su quelli che ho. Spero di realizzarne il più possibile perché alla fine, sarebbe bello sentirsi realizzati proprio a livello di vita e non solo a livello di ambito sportivo, perché comunque è una cosa molto importante lo sport, ma nella vita c'é tanto altro di ogni persona e spero di poterne realizzare il più possibile e poi magari ve li dirò la prossima volta… più avanti.


Ringraziamo Luca Marini e il team Sky Racing Team VR46 per l’intervista concessa ai nostri “microfoni” e viva lo sport!


Contatti Social Network di Luca Marini

Facebook: Luca Marini

Twitter: Luca Marini

Instagram: Luca Marini

Articoli correlati:

Intervista Andrea Migno - Sky Racing Team VR46Intervista Andrea Migno - Sky Racing Team VR46

Intervista_a_Celestino_Vietti_Sky_racing_team_vr_46Intervista Celestino Vietti - Sky Racing Team VR46

Intervista Marco Bezzecchi - Sky Racing Team VR46Intervista Marco Bezzecchi - Sky Racing Team VR46

Articolo pubbliredazionale: Luca Marini

Scritto da: Fitadvisor

Potrebbe interessarti anche:

Diamo Voce allo Sport intervista moto2 Sky racing team vr46 vr46 riders academy Luca Marini motogp motomondiale vr46 Intervista Luca Marini

Sei uno sportivo?

Se anche tu sei convito che lo sport non sia solo un gesto atletico, unisciti alla community.  Condividi la tua passione e accumula medaglie per ogni contributo che lasci!

Diventa Fitter e premia il corso che frequenti!

Sei un titolare?

Ogni giorno aiutiamo i nostri utenti a trovare il corso più adatto rispetto all'obiettivo o allo sport scelto. Inserendo i tuoi corsi possiamo proporre anche i tuoi!

Non hai vincoli o obblighi di abbonamenti.

Media partner

Media partner