Intervista a Mauro Brescia presidente di ASC Monza e Brianza

Intervista a Mauro Brescia presidente di ASC Monza e Brianza

In questa intervista andremo a conoscere meglio Mauro Brescia, maestro di Karate presidente del Comitato Provinciale dell’ente ASC per Monza e Brianza e responsabile Nazionale ASC Settore Karate Sportivo. Lasciamo la parola al presidente Mauro Brescia.


1) Chi è Mauro Brescia?


Mauro Brescia inizia a praticare Karate nel 1979 a Monza, mitica palestra di Arti Marziali “RONIN” ha praticato negli anni anche Judo – Aikido – Viet Wodao – Kendo e Kick boxing oggi è 6° dan Maestro di Karate. Fonda nel 1986 L’ Associazione Sportiva Dilettantistica KARATE WA YU KAI MUGGIO’ Lavora per 20 anni nella palestra comunale De Amicis di Via Collodi 2 a Muggiò. Negli anni ha insegnato a gran numero di atleti, partecipato a innumerevoli gare con i suoi atleti Agonisti sia in Italia che all’estero, a formato oltre 100 cinture nere e oltre 20 tecnici che hanno aperte le proprie associazioni.


RITIRO ATLETI WA YU KAI


Negli anni 98/2001, ha insegnato a migliaia di bambini nelle scuole elementari di Paderno Dugnano e Muggiò il Progetto scuola FILPIK – KARATE A SCUOLA
Dal 2001 Fonda Sinergy Club di Villasanta, nel 2006 Sinergy Club Muggiò, 2 palestre di Fitness e e svariate Arti Marziali.
Incarichi:


Dal 1988 al 1993 ricopre la responsabilità dell’ ente di promozione US Acli.
Per 10 anni ricopre la carica di responsabile regionale FILPJK di stile Wa Do Ryu Dal 2002 al 2005 ricopre la carica di responsabile regionale del settore Karate LIBERTAS, e dal 2005 al 2013 diventa responsabile Nazionale del settore karate della Libertas.


Dal 2013 ad oggi ricopre la carica di Presidente del Comitato Provinciale dell’ ente ASC per Monza e Brianza e poco dopo diventa responsabile Nazionale ASC Settore Karate Sportivo.


2) Come nasce la tua passione per lo sport e soprattutto per il Karate?


E’ sempre stata una passione fin da piccolissimo, la televisione e i film di Bruce Lee erano uno stimolo grande per tanti bambini e anche per me, purtroppo in famiglia non avevamo la possibilità e soprattutto non esistevano corsi per bambini nelle vicinanze.


A 16 anni, raggiunta una piccola indipendenza economica, mi sono iscritto al fatidico Ronin di Monza, palestra molto forte nel Judo ma anche con un corso di Karate che ho iniziato a frequentare.
Inizialmente frequentavo 2 volte a settimana, poi 3/4.


Raggiungere Monza da Muggiò è stato un calvario per più di 2 anni, Pullman, Bici, Motorino e tante volte al ritorno anche a piedi perché perdevo l’ultima corsa del pullman. La grande passione però non mi ha mai scoraggiato……nemmeno la pioggia e la neve!


3) Essere un maestro di Karate cosa vuol dire?


Mi sono reso conto di voler diventare un Maestro già dalla cintura arancio verde, il mio Maestro mi faceva seguire ed allenare le cinture inferiori e per me è stato un colpo di fulmine.


Essere un Maestro per me vuol dire tantissime cose, in primo essere una brava persona, un bravo atleta e avere tutte le conoscenze e competenze di un buon insegnante. Conoscere tutte le peculiarità della meravigliosa arte del Karate, quindi Kata (forma), Kumite (combattimento), Difesa personale ecc, ma soprattutto trasmettere i giusti valori di educazione e rispetto delle regole e una sana e corretta attività sportiva mirata ai bambini, ragazzi, adulti e agli agonisti. Fasce di età diverse con necessità diverse.


Il Maestro deve essere sempre da stimolo ad ogni lezione e ampliare le conoscenze dei propri allievi sia a livello sportivo agonistico che culturale dell’arte del Karate.


1 FOTO DI GRUPPO ASD WA YU KAI MUGGIO


115 (Podio Mondiali Braga Katà) Luca


4) Quali sono le cose che consiglieresti ad una persona che vorrebbe iniziare a praticare il Karate?


Per un bambino il karate è una attività, uno sport una disciplina molto importante per una corretta crescita psico- fisica e per una conoscenza del proprio corpo, un buon insegnante di Karate conosce le fasi sensibili di crescita e allena e insegna in base a queste e quindi ai bisogni fisiologici del bambino.


Per un adulto il karate è un ottimo modo, può aiutare a migliorare la concentrazione, la resistenza cardiovascolare e la mobilità delle articolazioni che crescendo regredisce, permettendo di affrontare la vita di tutti i giorni in un ottimo stato psico- fisico.


Questa premessa per dire che viviamo in un era dove tutte le discipline sportive e Arti Marziali si sono evolute molto, per cui il consiglio a chi si vuole avvicinare alla disciplina del karate è quello di scegliere un Dojo (luogo di allenamento) dove si insegna a 360° per una crescita globale della persona, dove i tecnici propongono attività adatte alle varie età dei partecipanti per guidarli e aiutarli nella loro crescita psico-fisica. Questo vuol dire competenze, metodologia e professionalità.


107 MONDIALI BRAGA (katà) Nadia


105 (katà) Mondiali Braga Sonny


5) Quanto è importante l’aspetto mentale nel Karate?


L’aspetto mentale nel Karate è molto importante, oserei dire che a un certo punto della crescita dell’atleta e soprattutto negli atleti agonisti  agonisti (dai 12 anni in poi) diventa un fattore essenziale e determinante. A volte un atteggiamento mentale sbagliato mette in serie difficoltà l’atleta.


Va costruito nel tempo partendo sin da piccoli. La disciplina del Karate aiuta tantissimo questo aspetto andando a migliorare e insegnare la disciplina, la resilienza, la consapevolezza, l’attenzione, la capacità decisionale, l’autocontrollo, il coraggio. Fattori che agiscono poi sullo stato mentale e aiutano la persona nella vita in generale.


podio a squadre femminile Lasvegas 2012


6) Da quanto tempo è che ricopri il ruolo di presidente del Comitato Provinciale dell’ente ASC per Monza e Brianza?


Dal 2013
E dal 2014 sono diventato responsabile del Settore Karate Sportivo.


7) Quali sono le attività sportive promosse da A.S.C.?


ASC è un Ente di Promozione sportiva è promuove tutte le attività e discipline sportive. Il nostro Comitato di Monza e Brianza ha svariate attività tra cui: Arti Marziali in genere, Calcio, Basket, Nuoto, Subacquea, Aeromodellismo, Ciclismo, Yoga, Fitness, Tiro a Segno, ecc. ecc.


LOGO Affiliato ASC MB


8) Con il Comitato Provinciale dell’ente ASC per Monza e Brianza, quali sono gli obiettivi che avete raggiunto e quali sono i prossimi da raggiungere?


In questi anni il Comitato è cresciuto molto sia in numero di associazioni affiliate sia in numero di proposte sportive e formative effettuate sul territorio. Siamo molto attenti a supportare tutte le associazioni sia negli aspetti fiscali che organizzativi. Cerchiamo di dare competenza e professionalità supportando le associazioni nella corretta gestione fiscale avvalendoci di figure professioniste e organizzando corsi formativi a tema.


Il nostro supporto è anche nell’ambito sportivo aiutando nell’organizzazione delle competizioni mettendo a disposizione oltre che a materiali la nostra esperienza e competenza.


La formazione rivolta agli istruttori è sempre in continuo movimento offrendo corsi su diversi livelli.
Per il futuro Il nostro comitato sicuramente desidera crescere aumentando il numero di Associazioni affiliate.
L’obbiettivo è dare a tutte le associazioni affiliate un servizio a 360 gradi con sempre più ampie proposte.
Vogliamo Ampliare sicuramente gli eventi sportivi coinvolgendo sempre più discipline.


9) Oltre ad essere il presidente del Comitato Provinciale dell’ente ASC per Monza e Brianza sei responsabile Nazionale ASC Settore Karate. Quali sono gli aspetti che caratterizzano questa tipologia di ruolo che ricopri e quanto è importante per la crescita del karate?


Il mio compito Nazionale è trovare e coordinare i vari referenti regionali che a loro volta dovranno ampliare il numero di Associazioni nelle varie Regioni d’Italia, con l’obiettivo di organizzare eventi in tutte le province e regioni Italiane.


In questo momento Vengono organizzati n. 3 eventi a carattere Nazionale Nord, Centro e sud Italia.


Al vertice ogni anno viene organizzato il Campionato Nazionale che raccoglie atleti provenienti da tutta Italia. L’evento di 3 giorni è rivolto a tutte le fasce di età ed è un momento altamente aggregativo. Questo evento ha proposte multiple prevedendo oltre alle competizioni anche stage con campioni, esami di dan e formazione arbitrale. E’ molto importante per il mondo del karate avere Società su tutto il territorio nazionale per poter dare un vivaio importante ai nostri atleti nelle varie competizioni. La continua ricerca di Società che abbiano voglia di affiliarsi al nostro Ente e condividere il nostro percorso sportivo ci arricchisce continuamente e fortifica il nostro settore.


10) Il mondo dello sport nell’ultimo periodo ha subito un grande colpo da KO e cambiamenti dovuto alla situazione di emergenza COVID-19? In merito a questa cosa qual è il tuo pensiero?


Sicuramente è un periodo molto brutto per la comunità intera, il mio pensiero però è che con tutti i protocolli che le associazioni hanno attuato per la messa in sicurezza degli ambienti, dobbiamo, anzi è indispensabile tornare a fare sport il prima possibile.


Lo sport ha una rilevanza importantissima nella società. Soprattutto I bambini e i ragazzi hanno bisogno di fare sport, e se fatto in sicurezza nulla dovrebbe vietare di farlo.


11) Attualmente il vostro ente come sta affrontando questa situazione dovuta all’emergenza COVID-19?


Abbiamo divulgato a tutti gli affiliati i protocolli di sicurezza che vengono emanati dal Coni, Federazioni e dall’ Ente in conformità ai DPCM.
Ormai è quasi un anno che le associazioni sono ferme con l’attività in presenza, soprattutto con i piccoli e gli amatori. Gli agonisti di interesse Nazionale hanno il permesso di allenarsi in presenza ma solo per la preparazione atletica e non in coppia.


L’ente è molto attento a dare supporto a tutte le Associazioni che fanno richiesta per l’ allenamento degli Atleti a carattere Nazionale nel rispetto dei requisiti richiesti dal Coni.
In questi periodi ha supportato tutte le Associazioni organizzando webinar sull’argomento e dando i mezzi per potersi organizzare per una presente o futura riapertura.


12) Concludiamo chiedendoti cosa ne pensi di Fitadvisor?


Trovo che fitadvisar sia un ottimo strumento per farsi conoscere e per raggiungere le persone che normalmente non riusciremmo a raggiungere. Con fitadvisar le persone hanno la possibilità di cercare una disciplina sportiva vicina a loro con estrema facilità e la piattaforma mette a disposizione dell’associazione strumenti molto validi.


E’ una piattaforma interattiva in cui si possono trovare notizie, articoli e proposte sul mondo dello sport molto interessanti. Vi invito a scoprirla e sicuramente potrete vedere le forti potenzialità che offre.


Articoli correlati:

Comunicato-monza-brianzaIl comitato provinciale A.S.C. sport di Monza e Brianza e Fitadvisor srl siglano l’accordo

Vanessa Ferrati campionessa del mondo copertina 4Intervista a Vanessa Ferrari Campionessa del Mondo di Ginnastica Artistica
Scritto da: Fitadvisor

Potrebbe interessarti anche:

Diamo Voce allo Sport Fitadvisor intervista ASC sport Mauro Brescia Asc Sport Monza Brianza Intervista Mauro Brescia

Sei uno sportivo?

Se anche tu sei convito che lo sport non sia solo un gesto atletico, unisciti alla community.  Condividi la tua passione e accumula medaglie per ogni contributo che lasci!

Diventa Fitter e premia il corso che frequenti!

Sei un titolare?

Ogni giorno aiutiamo i nostri utenti a trovare il corso più adatto rispetto all'obiettivo o allo sport scelto. Inserendo i tuoi corsi possiamo proporre anche i tuoi!

Non hai vincoli o obblighi di abbonamenti.

Media partner

Media partner