FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te, scegli la struttura adatta e partecipi ... con le tue opinioni"
Nuova Ricerca

La pratica dello sport in Italia - Salute

La pratica dello sport in Italia - Salute

Qualche giorno fa l’Istat ha reso noto il report sulla pratica dello sport in Italia. I dati si riferiscono all’ anno 2015 e dimostrano un trend in crescita per la pratica sportiva continuativa che fa ben sperare (dal 15,9% del 1995 al 24,5% nel 2015).


Ma andiamo per ordine.
Dal report apprendiamo che nel 2015, sono oltre 20 milioni le persone di tre anni e più che dichiarano di praticare uno o più sport con continuità (24,4%) o saltuariamente (9,8%). L’incidenza dei praticanti sulla popolazione di 3 anni e più è pari al 34,3%.


Ragazza che pratica sport sulla spiaggiaPiù diffusa al nord, la pratica sportiva mostra una non omogeneità nelle diverse regioni spiegata probabilmente da una differente organizzazione e numerosità delle strutture sportive. E’ il nord-est l’area con la maggior percentuale di praticanti sport (40,4%).
Significative sono anche le differenze legate al livello di istruzione dove i laureati , con il 51,4%, sono i maggiori praticanti di sport seguiti dai diplomati, 36,8%.



Quali sono gli sport più praticati?


Una nota interessante arriva dalla graduatoria degli sport praticati. Il gruppo ginnastica, aerobica, fitness e cultura fisica (25,2% degli sportivi, pari a 5 milioni 97 mila persone) si aggiudica il posto più alto del podio e precede il calcio (23%, 4 milioni 642 mila persone) seguito a sua volta dagli sport acquatici (21,1%, 4 milioni 265 mila persone).
Al quarto posto un’altra novità con l’atletica leggera,footing e jogging che con i quasi 3 milioni e 400 mila praticanti ha uno share di 16,8%.
Infine da segnalare anche la danza in forte crescita arrivata nel 2015 a 1 milione 642 mila praticanti contro i 1 milione e 84 mila del 2006.Donne che praticano sport e aerobica


Sono le donne ad apprezzare soprattutto il gruppo ginnastica, aerobica, fitness e cultura fisica. Per gli uomini ovviamente al primo posto c’è il …. Calcio.






Nuoto per bambini, calcio per i giovani e ginnastica per adulti e anziani.


Così scrive l’Istat nel rapporto. I benefici dello sport per i bambini sono risaputi. E' il nuoto lo sport più diffuso fino a 10 anni (43,1%), il calcio tra gli under35 (33,6%) anche se in questa fascia è forte la presenza anche del gruppo ginnastica, aerobica, fitness e cultura fisica che, tra gli adulti fino a 59 anni e sopra i 60 anni (27,4%), diventa invece il più diffuso.



Sport si, sport no. Perché?


Lo sport viene esercitato per passione o piacere (60,3%), per mantenersi in forma (54,9%), per svago (49,5%) e per ridurre lo stress accumulato (31,6%). La motivazione “Passione o piacere” è più sentita dagli uomini mentre le donne le altre motivazioni sono più sentite dalle donne.


Donna che pratica sport ed esegue esercizi di ginnastica

Non si pratica sport invece per mancanza di tempo (38,6%) o di interesse (32,8%), per l’età (23,5%), per
stanchezza/pigrizia (16,1%), motivi di salute (15,9%), motivi familiari (15,1%), motivi economici (13,8%).


Chiudiamo con i sedentari, ossia coloro che dichiarano di non praticare alcuno sport o attività fisica nel tempo libero. Questa categoria vale circa 23 milioni (39,1% della popolazione) e aumentano con l’età fino ad arrivare a quasi la metà della popolazione di 65 anni e più.


Fonte: Istat - La pratica sportiva in Italia


Puoi scaricare il report integrale a questo link >

Scritto da : Fitadvisor

Potrebbe interessarti anche :

Salute e Benessere attività sportiva benessere fisico attività fisica bambini