FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te e scegli quella più adatta per i tuoi obiettivi"
Nuova Ricerca

Latte sì o no? Cosa dice la scienza - Salute e Benessere

Latte sì o no? Cosa dice la scienza - Salute e Benessere

Il ruolo di latte e latticini nella salute umana è stato molto dibattuto nella letteratura scientifica e ciò ha spesso generato molta confusione.


 


Uno stile di vita sano


È ormai risaputo che seguire un regime alimentare corretto rappresenta uno dei pilastri della prevenzione di numerose patologie, unendo ad esso anche uno stile di vita attivo.
Non di secondaria importanza sono certamente anche l’eliminazione del fumo, limitazione del consumo di alcol e un’attenta esposizione ai raggi solari.


Informazioni sull'alimentazione


Al giorno d’oggi le notizie a cui possiamo avere facilmente accesso con un semplice click sono sconfinate, ma è anche a causa di questa vastità di informazioni spesso contrastanti fra loro che può risultare difficile seguire la strada più giusta se non si è del settore.
Capita, pertanto, che alcuni alimenti vengano demonizzati senza un reale fondamento scientifico: un esempio è il caso del latte e dei suoi derivati, spesso considerati pericolosi per la salute ed eliminati dall'alimentazione.


Vediamo cosa ci dice la scienza.


Il latte e i suoi derivati (yogurt, formaggi freschi e stagionati) sono parte integrante della dieta mediterranea, infatti sono una fonte di proteine che ben si adatta a tutti i pasti della giornata a seconda delle esigenze: una tazza di latte a colazione, uno yogurt a merenda o un pezzo di formaggio a pranzo o a cena sono da sempre presenti nella nostra alimentazione.
Esulano certamente i casi in cui per specifiche patologie, allergie o per motivi etici se ne renda necessario l’eliminazione dalla dieta.


Il latte


E' un alimento completo, utilissimo soprattutto nella fase di crescita, che fornisce minerali, in primis il calcio, e molte vitamine essenziali per le ossa in via di sviluppo.
In età adulta i latticini vanno consumati con moderazione: la quota consigliata è di 2 porzioni al giorno, considerando però la frequenza settimanale dei formaggi intorno a 3 volte a settimana.
La raccomandazione di limitare il consumo dei latticini, in particolar modo i formaggi stagionati, trova fondamento nell'elevato contenuto di grassi che possono aggravare una condizione di sovrappeso e obesità, principali fattori di rischio per malattie cardiovascolari e tumori.


Altri studi


Da alcuni studi sembra che un abbondante consumo di latte possa, per una serie di meccanismi metabolici, aumentare la disponibilità di ormoni sessuali nella donna, implicati nel tumore al seno.
Per questi motivi, a titolo precauzionale, alle donne che hanno già avuto una diagnosi di cancro alla mammella si consiglia di limitare l'assunzione di latte, mentre al momento non esistono evidenze scientifiche che indichino che un suo consumo moderato aumenti il rischio di sviluppare un tumore nelle persone sane.


In conclusione


Se il latte e i suoi derivati sono apprezzati e ben tollerati possiamo inserirli all'interno di uno stile di vita globalmente sano rispettando le quantità consigliate dalle linee guida scientifiche.


Team Autori Fitadvisor: Consulta il suo Profilo ☛ Dott.ssa Alida Campagnoni


Non sai ancora quale sport praticare? Cerca su Fitadvisor.it


Articoli correlati:


Triathlon, iroman alimentazione nutrizioneNutrizione nel giovane calciatore - Salute e Benessere

decalogo_copDecalogo per uno stile di vita sano - Salute e Benessere
Scritto da : Alida Campagnoni

Potrebbe interessarti anche :

Salute e Benessere Alimentazione Fitadvisor dieta benessere salute scienza latte