FitAdvisor
" Scopri le migliori attività vicino a te, scegli la struttura adatta e partecipi ... con le tue opinioni"
Nuova Ricerca

Lo Sport: uno strumento di crescita - Psicologia

Lo Sport: uno strumento di crescita - Psicologia

Fare sport fa bene. Questa è una consapevolezza riconosciuta universalmente anche da chi non pratica, suo malgrado, attività fisica.


E’ a partire da questo semplice ma fondamentale presupposto che inauguro, con enorme piacere, una serie di articoli all’interno di questa rubrica dedicati allo sport ed ai bambini.



Se fare sport fa bene, ovvio che far praticare uno o più sport ad un bambino dovrebbe essere la norma.



I benefici dell’attività fisica sono numerosi e complessi


Si pensa spesso a quelli di natura fisica e motoria: lo sport aiuta il bambino in quel complesso percorso a tappe che è lo sviluppo fisico. Un percorso che sta subendo dei cambiamenti importanti e pericolosi nella società moderna. Secondo moltissimi dati odierni, a causa della dilagante tecnologia e di stili di vita sempre più sedentari, il corpo dei nostri piccoli sta subendo progressivamente dei cambiamenti: basti pensare ad un dato diramato dalla Società Italiana di Pediatria, secondo la quale quasi il 60% dei bambini Italiani arriva all’età scolare con qualche problema motorio dovuto al poco uso di muscolatura ed articolazioni.




BiotechUSA banner




Ma lo sport per un bambino non è solamente possibilità di benessere fisico


Attraverso lo sport infatti anche lo sviluppo psichico e sociale ha ripercussioni positive. Grazie all’attività sportiva il bambino acquisisce e sviluppa valori e concetti che torneranno utili per tutto il corso della sua vita.


Riassumeremo brevemente alcuni dei più importanti concetti e valori, con la speranza che sempre più genitori e tecnici tengano conto di tutto questo:


fare sport bambini

  • Socializzazione: un bimbo che fa sport incontra altri bambini, condivide con loro esperienze divertenti in spazi, il più delle volte, aperti e di grandi dimensioni. Impara quindi a stare insieme agli altri e a relazionarsi, a condividere l’attività motoria ed i suoi obiettivi divertendosi.

  • Il rispetto delle regole: Un valore formativo importantissimo che, attraverso lo sport, può essere vissuto nella sua accezione migliore. Le regole infatti non vengono vissute come dei rigidi schemi da rispettare, ma come un più vasto contenitore entro il quale potersi sperimentare anche in termini creativi ed interpretare il gioco.

  • Gestione delle Emozioni: Attraverso lo sport infatti al bambino viene richiesto di gestire il proprio lato emotivo. Riconoscere le proprie emozioni e saperle adeguare al contesto, riuscire a gioire di una vittoria e a metabolizzare positivamente una sconfitta, provare il piacere della competizione con gli altri, sono solo alcuni degli aspetti che lo sport può regalare ad un bambino.

  • Migliorarsi ed Impegnarsi: Lo sport è anche e soprattutto impegno. Un impegno positivo, che passa attraverso il divertimento, ma che può dare al bambino un primo significativo input per quanto riguarda il piacere del lavorare per migliorare attraverso il sacrificio.

  • La lealtà ed il rispetto verso gli altri: Lo sport insegna ad essere corretti e leali, a confrontarsi in modo onesto con gli altri. Il confronto con l’altro assume quindi un significato importantissimo per il bambino: lavorare e conoscere le proprie capacità mettendole al servizio di una squadra o in contrapposizione con quelle di un avversario, laddove il confronto non assume i connotati della sfida da vincere a tutti i costi, ma quelli di un’esperienza di confronto e crescita personale di gruppo.

Team Autori Fitadvisor: Consulta il suo Profilo ☛ Dott. Carlo Giorgi

Articoli correlati:

La valutazione delle abilità 
psicologiche dell’atleta

Goal Setting: stabilire e perseguire i giusti obiettivi
Scritto da : Carlo Giorgi

Potrebbe interessarti anche :

attività sportiva benessere fisico sport attività fisica bambini Psicologia dello Sport genitori